30 Giugno 2024
Coldiretti New Gen, a Chiuro giovani a confronto sul futuro. E domani a Sondrio la festa finale dei progetti con le scuole

SONDRIO – Testimonianze, ma anche consigli e strategie per affrontare il futuro e costruire l'agricoltura di domani: temi su cui Coldiretti Sondrio ha voluto concentrare l'evento “Coldiretti New Gen” svoltosi a Chiuro ieri sera, mettendo i giovani al centro di un confronto che nasce da esperienze raccontate dal vivo. Quella di Michele Boscacci, campione di scialpinismo con la passione-mestiere dell'allevatore, che per il suo futuro al di fuori delle piste da sci (quando sarà: prima ci sono le Olimpiadi) vede un'azienda agricola, magari vocata alla produzione di latte. Oppure quella di Davide Codazzi, impegnato nell'impresa agricola di famiglia Adda Vegia, ma divenuto nel tempo anche influencer-star da oltre 200 mila follower: lui ha raccontato ai presenti le potenzialità di social ed e-commerce, rimarcando anche il valore di mettersi in gioco, sviluppare competenze ma anche rilanciarle da chi già le ha: «Se non sapete fare qualcosa, qualsiasi cosa, non abbiate timore di farvi aiutare, perché il vantaggio sarà reciproco».
Giovanni Bellei, delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa, ha rimarcato il valore aggregativo dell'organizzazione, i cui giovani si scambiano esperienze e idee in una sorta di vivaio di talenti: a tracciare le conclusioni finali, dopo tutti gli interventi moderati dal direttore Giancarlo Virgilio, è stato il presidente di Coldiretti Sondrio Sandro Bambini, ripercorrendo le tappe della sua esperienza di imprenditore agricolo e invitando i giovani «a non smettere di sognare e credere nelle proprie potenzialità: io sono presidente di Coldiretti Sondrio da quasi un anno, un traguardo he non avrei mai sperato di raggiungere, invece è successo». Ad ospitare l'evento la casa vinicola di Luca Balgera (vicepresidente di Coldiretti Sondrio) a Chiuro, che i presenti hanno potuto visitare a fine giornata. Non sono mancati gli interventi di saluto del sindaco Tiziano Maffezzini e del parroco don Andrea Del Giorgio, che è altresì consigliere ecclesiastico di Coldiretti Sondrio.
Invece, alle nuovissime generazioni guarda l'appuntamento di domani nella città capoluogo che concluderà il percorso didattico di Agricoltura in Classe, attivato da Coldiretti Sondrio di concerto con l'Ufficio scolastico provinciale, con tappa in decine di scuole della provincia e il coinvolgimento di centinaia di studenti. L'appuntamento è a partire dalle 9 presso l’Oratorio Sacro Cuore a Sondrio (via Gianoli 18). Alla giornata di domani parteciperanno centinaia di ragazzi provenienti dalle scuole da tutta la provincia: tema conduttore di tutto, “Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare”: in programma giochi, laboratori e la costruzione della grande piramide alimentare.
L’iniziativa si è sviluppata attraverso percorsi formativi, video e supporti didattici dedicati agli studenti: con essa l’organizzazione agricola, anche in accordo con diversi enti territoriali, ha inteso promuovere la conoscenza e l’approfondimento in materia di sviluppo sostenibile e di educazione alimentare.

Interventi assistiti con gli animali

CORSI DI FORMAZIONE 2024 - 2025:  INTERVENTI ASSISTITI CON ANIMALI  

CORSO FORMAZIONE HACCP

FORMAZIONE, CORSO HACCP - MARZO 2024

A SONDRIO… SPESA A DOMICILIO CON CAMPAGNA AMICA!

Le realtà della provincia di Sondrio che effettuano consegna a domicilio dei prodotti agricoli

Leggi l’ultima newsletter di Coldiretti Sondrio

Clicca qui per leggere l'ultima newsletter di Coldiretti Sondrio

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi